fbpx
Caricamento Eventi

« All Eventi

  • Questo evento è passato.
28168146_10156182839517328_369443752868839112_n

Siberia + Manetti / Atmosphere e UnitàViniliche

facebook event >

È uscito il 23 febbraio, per Maciste Dischi, “Si vuole scappare” il secondo album dei Siberia.
Il nuovo disco, prodotto da Federico Nardelli, è un disco Dark pop e rappresenta il connubio più onesto tra l’esasperazione new wave e la dolcezza del cantautorato italiano.

Lo spleen post-adolescenziale, gli psicofarmaci, l’ebbrezza, le relazioni, le playlist di spotify. Di fronte al nulla e alla precarietà, proprio nel momento in cui si stanno mettendo stabili radici, ci si fa prendere dalla voglia di scappare, di sfuggire e di sfuggirsi.

La pubblicazione del disco è stata anticipata dal lancio del video del primo estratto “Nuovo pop italiano” . Il video, per la regia di BENDO FILM, è stato girato a Roma nella casa museo dello scultore JOAQUÍN ROCA REY e vede, come unico protagonista, l’attore professionista LUCA FILIPPI nei panni di un uomo affetto da Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC). Il protagonista vive
ripetendo quotidianamente le stesse azioni nella stessa maniera ossessiva, finché la visione di un teschio gli rivela l’esistenza della morte e tutto cambia.

I riferimenti sonori, dichiarati dalla band stessa, sono Interpol ed Editors da una parte, Baustelle e Luigi Tenco dall’altra. I Siberia lottano contro il tempo e la fragilità, digrignano i denti in maniera delicata ma autorevole.

I Siberia nascono nel 2010 a Livorno e prendono il nome dall’immaginario evocato dal libro di Nicolai Lilin “Educazione siberiana”. Nell’autunno 2015 partecipano alle selezioni di “Sanremo Giovani” giungendo sino alla fase finale in diretta televisiva nazionale su Rai 1, con la canzone “Gioia”. L’estetica
musicale e la lirica dei Siberia non hanno nulla di ironico o sarcastico: rimanere sempre seria, nella sua cupezza drammatica, così come nello slancio e nella felicità dei momenti più splendenti, che non mancano. Nel 2016 pubblicano, per Maciste Dischi, il disco d’esordio “In un sogno è la mia patria”, distribuito
da Artist First ed edito da Sony. Subito dopo l’uscita del disco, la band parte in tour che li porta a suonare in tutta Italia con un notevole successo di pubblico.

I Siberia sono: Eugenio Sournia (Voce e chitarra), Luca Pascual Mele (Batteria), Cristiano Sbolci Tortoli (Basso) e Matteo D’Angelo (Chitarra).

In apertura: MANETTI!
I Manetti! nascono sul Lago di Como nel dicembre 2006. La formazione originaria vede Andrea Maglia alla chitarra e voce, Simon Pietro Scaccabarozzi alla chitarra e Claudio Palo alla batteria. Nel 2007 esce il loro disco d’esordio per Subcasotto: 8 brani prevalentemente strumentali senza basso tra il post rock e il post punk. Nel 2010, dopo tre anni di concerti in Italia e in Europa, si fermano per comporre e registrare il secondo album, sempre omonimo, prodotto da Luigi Galmozzi e Andrea Maglia al Morbid Sound Studio di Milano. L’album vede la luce nel 2011 per Sangue Disken. “Manetti!” è composto da 11 tracce: 8 canzoni e 3 brani strumentali arricchiti dal basso di Enrico Molteni dei Tre Allegri ragazzi Morti. Nel tour che segue l’uscita del disco Nicolò Bordoli (già nei Push Button Gently) diventa ufficialmente il quarto membro dei Manetti! Nel 2012 la formazione si rinnova, il batterista Alessandro Mariano (già nei Minnie’s) entra a far parte della band. Da questo nuovo incontro nasce il primo lavoro in italiano dei Manetti!, un EP omonimo pubblicato nel 2013 per Sangue Disken. Forte dell’esperienza alla chitarra con i Tre Allegri Ragazzi Morti, Andrea sperimenta nuove strade nella lirica dei suoi testi. La band trova nella lingua madre una nuova espressione che arricchisce un repertorio dal gusto internazionale.
Sempre nel 2013, in collaborazione con To Lose la Track, i Manetti! registrano la cover di “Playground Love” degli Air per il progetto “This is not a love song”. Tra una data e l’altra sui palchi di tutta Italia, nel corso dei due anni successivi prendono vita nuove canzoni, registrate al Bleach Studio sulle rive del lago di Como. Da una manciata di demo lasciati a prendere la polvere come vecchie cassette degli AC/DC (RIP Malcolm Young), il 1° dicembre 2017 I Manetti! estraggono un altro omonimo EP, preludio di un nuovo album che affronterà il 2018 con muri di chitarre e batterie.

AFTERSHOW

gate 1 Unità Viniliche
Le Unità Viniliche nascono dalla passione comune di alcuni amici, la musica e la voglia di portare fuori dal proprio salotto di casa i tanto amati vinili.

gate 2 Atmosphere Bologna
Post punk, electro, dark: uno degli appuntamenti più amati e seguiti in città sbarca al Covo! Per intenditori e – soprattutto – per chi vuole ballare e cantare fino a tardi

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
INFO
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

PREZZI

concerto: 10€ (con tessera Hovoc 17/18 gratuita)
dopo mezzanotte: 5€ + 5€ (di tessera Hovoc 17/18)

PREVENDITE

Le prevendite saranno disponibili solo presso la cassa del Covo Club durante le serate di apertura.

Associazione cult. HOVOC e INFO TESSERAMENTO

L’ingresso è riservato ai soci tesserati HOVOC 17/18.
La tessera ha validità per tutta la stagione 2017/2018 ed è GRATUITA se ritirata e convalidata alla cassa entro mezzanotte

COME RAGGIUNGERCI

Dove siamo > https://covoclub.it/bo/dove-siamo/

Raggiungi il Covo con la linea 20N attiva tutta la notte, per te anche uno sconto, arrivando dopo mezzanotte!
info > https://covoclub.it/bo/dove-siamo/bus-notturno/

SCARICA IL MODULO

Stampa e compila il modulo direttamente da casa per risparmiare tempo alla cassa!

Ricordiamo che sarà comunque sempre possibile compilare la tessera direttamente al Covo.
https://covoclub.it/bo/where/associati

book a table

Dettagli

Data:
30 marzo 2018
Ora:
22:00 - 4:00
Prezzo:
concerto 10 / dopo mezzanotte_5
Tag Evento:

Luogo

Covo Club
Viale Zagabria 1
Bologna, Bo Italia
+ Google Maps
concerto 10 / dopo mezzanotte_5