Puà + Baseball Gregg

26/04/2024 21:30
10 € + d.d.p con Tessera Hovoc

PUÀ

«Ho sempre paura che le mie parole possano suonare finte», confessa Touch Me, la canzone che apre questo disco, che si intitola Animali e rappresenta l’esordio dei PUÀ, in uscita il 5 aprile per WWNBB Collective e Dischi Sotterranei. Poi succede qualcosa: un amore, dal passo flemmatico di un beat sinuoso, a poco a poco prende corpo e consapevolezza. Ed è come se la canzone partisse sopra una rampa di lancio e si lanciasse fuori se stessa: «Please touch me» è un invito che racchiude tanto una richiesta di aiuto quanto il desiderio forte di superare le nostre solitudini, gli ostacoli al nostro comunicare. Questa sorta di rampa di lancio è un tratto comune a tutte le canzoni di Animali: dal synth pop in punta di piedi della notturna Magic Dance, all’indie rock dai colori psichedelici di Fireman; dal glam venato di cadenze blues di Beacon Margarita, fino allo sciame di percussioni che assediano la melodia di King Grace. Ogni traccia intona in maniera differente una sorta di invocazione a liberarsi dalle catene di questa vita, dalle sue zavorre, dalle esperienze che facciamo sin da piccoli all’interno di un sistema che ci vuole addormentati.

BASEBALL GREGG

I Baseball Gregg sono Samuel e Luca. Il primo arriva dalla città dei Pavement, il secondo è compaesano di Guglielmo Marconi: si incontrano a Bologna nel 2013 e diventano amici. Le prime canzoni prendono forma in una piccola stanza in affitto all’inizio di via Mazzini e vengono registrate in una dozzina di torride sere di tarda primavera all’ultimo piano di un palazzone alla Bolognina. Sam – dopo un anno trascorso in Italia – ritorna in America a fine maggio: Luca saluta l’aeroplano stringendo nel pugno una cassettina piena di canzoni. L’EP omonimo dei Baseball Gregg è uscito su cassetta in contemporanea in Italia (La Barberia Records – Modena) e negli Stati Uniti (Harlot – Brooklyn) il Cassette Store Day 2014.

A luglio 2015 i due si incontrano nuovamente, questa volta per una vacanza in California. Trascorrono però gli assolati pomeriggi di luglio e agosto chiusi nella camera da letto di Sam a scrivere, produrre, e suonare. Registrano così in poco più di un mese l’esordio su LP, Vacation appunto: mezz’ora abbondante di mellotron tropicali ed armonie vocali che nuotano attraverso l’Oceano Pacifico, dal Garage della Baia al City-pop Nipponico. Vacation, registrato a Stockton (California) nell’estate 2015 e masterizzato da Dylan Wall (Weed, Craft Spells), è uscito il 30 aprile 2016 sempre per La Barberia in cassetta (negli Stati Uniti) e in CD (in Italia).

Dopo aver pubblicato Ciao for Now (2016) – una piccola stravaganza pop sperimentale registrata durante le vacanze in Italia nell’estate 2016 – e Sleep (2018), il loro secondo LP, che presenta come copertina un’opera d’arte originale di Apichatpong Weerasethakul, regista e artista tailandese, vincitore della Palma d’Oro al Festival del cinema di Cannes nel 2010, la band ha iniziato a girare in lungo e in largo.

Nel 2019 la band ha infatti iniziato un lungo tour negli Stati Uniti e in Europa, apparendo al SXSW e all’Iceland Airwaves. Ogni mese del 2019 i Baseball Gregg hanno pubblicato una nuova canzone: il progetto, intitolato Calendar, si è dispiegato lentamente, una canzone alla volta. Questi 12 singoli sono stati raccolti in un album fisico, pubblicato il 28 febbraio 2020 via Z Tapes (Slovacchia) su vinile e cassetta, mentre La Barberia ha pubblicato un “Calendar companion book” in edizione limitata di 120 pagine. Durante i mesi di lockdown del 2020 scrivono e registrano a distanza Indoors, un EP di 6 tracce in collaborazione con la leggenda del bedroom pop di Chicago Boy Romeo, pubblicato a dicembre 2020.

Pastimes è il nuovo album dei Baseball Gregg, composto per la prima volta con la band al completo. Dall’arrivo di Sam in Italia a fine 2021 la formazione italo-californiana ha realizzato venti brani che sono stati distribuiti nel corso di tre mesi in altrettante release discografiche per poi confluire in un Full Length a settembre 2022, “uno dei migliori album dell’anno” (Week in Pop).

Opening

Anton Sconosciuto

Anton Sconosciuto è un batterista e compositore nato a Londra ma vissuto dall’infanzia a Siena. Dopo aver iniziato a suonare e cantare all’età di 8 anni, dall’età di 15 anni collabora a vari progetti con base a Siena e a Roma, dove si è trasferito dal 2021. Attualmente è attivo come batterista ed arrangiatore con KOKO MOON, Adult Matters, Orelle, Vera di Lecce e Kostja mentre è anche autore in Oga Magoga e SpinnstDu?. La sua musica insegue le sue passioni che partendo dai grandi classici anni 70’ si perdono nel alt-folk / indie rock alla Mac DeMarco per contaminarsi infine con Jazz e musica elettronica. Vincitore del Primo Premio della 33a edizione (Dicembre del 2021) del Rock Contest di Controradio, è stato inserito nei 100 nomi della musica italiana del 2021 da Rockit.it.

HOVOC APS E INFO TESSERAMENTO

L’ingresso è riservato ai soci tesserati HOVOC 23/24.
La tessera ha validità per tutta la stagione 2023/2024, compila il modulo online (preadesione/covoclub) e ritira la tessera all’ingresso versando il contributo annuale di 5€.

COME RAGGIUNGERCI

NUOVI BUS E LINEE NOTTURNE

Durante le serate del weekend ci sono le nuove linee notturne, per muoversi a Bologna e provincia durante tutta la notte (con corse ogni mezz'ora!).
Sali a bordo della linea N3 e arriva al Covo (e torna a casa!) quando vuoi, ovunque abiti.

SE VIENI IN AUTO...

In questo periodo (e per parecchio tempo) è possibile che in questa zona ci siano dei lavori che limitano la disponibilità di parcheggi in zona. Se in viale Zagabria non trovi parcheggio consigliamo di cercare nelle seguenti vie: Kharkov, della Campagna, Francoforte, Machiavelli.